ELISA BERTAGLIA
Assolo. Singing over the Bones

ArtVerona_Viale del Lavoro, 8. 37135 Verona
Date: 11 ottobre, 2019/13 ottobre, 2019
Inaugurazione: venerdì 11 ottobre 2019 h.10.00

Martina Corbetta propone il recente e inedito progetto di Elisa Bertaglia imperniato sull’ossessivo studio dei materiali e sul compulsivo investigare il concetto di metamorfosi e soglia. La nuova serie, continuum della recente mostra personale Concerto. Singing over the Bones curata da Rossella Farinotti, è frutto di due mesi di studio e ricerca tra Manhattan ed upstate New York in cui l’influenza del viaggio, delle mostre, degli artisti e dell’allucinogena palette americana hanno determinato in primis un cambio di tonalità: l’artista ha utilizzato colori più aspri e scuri, contrapposti a un disegno necessariamente sempre più minuzioso ed evocativo.

La natura, ispirata al paesaggio americano, è rivista e reinterpretata attraverso la lente dell’immaginazione, dell’onirico e della memoria. Nessun elemento del dipinto vuole essere decorativo o descrittivo, tantomeno illustrativo. Tutto fa parte di un equilibrio necessario e di una composizione complessa, che mira ad articolare un linguaggio ed una narrazione simbolici.

Attraverso un linguaggio onirico e simbolico, indago ossessivamente il concetto di soglia come metamorfosi, uno spazio altro in cui bimbi e fiere, ossa e piante sono i simboli del corto circuito nel complesso compendio di rituali e regole che celebrano il passaggio tra innocenza e consapevolezza.

Elisa Bertaglia
Singing over the Bones #21, 2019
Olio, carboncino e grafite su tela
118×90 cm

This post is also available in: Inglese