DANIELA NOVELLO_Milano, 1978

Daniela Novello_Somma dei piccoli spazi, 2019. Piombo. 100×75 cm

Daniela Novello è una scultrice milanese. Nel 2003 si laurea in Pittura all’Accademia di Belle Arti di Brera.

Eredita lo studio d’arte del nonno e lo condivide con la sorella Patrizia, pittrice minimalista. Nonostante la formazione pittorica, l’amore per la scultura nasce nei corridoi dell’Accademia di Belle Arti di Brera, dove camminando per andare da una stanza all’altra, vede delle pozzanghere su cui prendevano forma blocchi di marmo.

L’attrazione era feroce e reciproca: ho scelto il marmo e il marmo ha scelto me. Scolpire il marmo è un processo lento che richiede grande attenzione perché ogni gesto, ogni singolo tratto può irrimediabilmente rovinare il lavoro e quindi sicuramente mi ha aiutato a sviluppare una grande disciplina e pazienza nel lavoro.

Le sue sculture sono il risultato di un ragionamento che parte da lontano, poco spazio è dato all’improvvisazione e all’impulso, tutto è pianificato e meditato.