LAURINA PAPERINA
Seven Deadly Sins
A cura di Martina Corbetta

Date: 22 giugno, 2019
Inaugurazione: sabato 22 giugno 2019, h.18.00

Laurina Paperina si descrive come “un’anatra con una testa umana” che, “non vuole fare arte seria”. La maggior parte della sua produzione artistica verte sulla rappresentazione di un immaginario caricaturale di eroi contemporanei. Attraverso i suoi personaggi da cartone animato e l’uso dell’ironia riesce ad esplorare diversi mondi come: l’arte, la politica, la religione e la cultura pop facendo luce sulle pretese troppo serie del mondo di oggi.

Questa serie di elementi distintivi li ritroviamo in un unico grande lavoro: I Seven Deadly Sins – Invidia, Accidia, Lussuria, Gola, Avariazia, Ira e Superbia -. La realizzazione di questa sequenza ha impegnato l’artista per ben 8 mesi, ognuna della 7 tele è dimostrazione di uno studio preciso e raffinato, all’interno di esse infatti troviamo inseriti riferimenti ispirati ad ogni aspetto della nostra quotidianità, con attenzione all’arte contemporanea – Love, di Maurizio Cattelan – all’arte moderna – Le déjeuner sur l’herbe di Manet – alla politica, al cinema – Pulp Fiction -, alla televisione – Games of Thrones – e alla religione – Pope Francesco -. Una riflessione pragmatica da parte di Laurina Paperina che, con la collocazione dei diversi personaggi, racconta la sua particolare visione del mondo.

Dopo la sua presentazione alla settimana dell’arte a Miami – Art Basel 2018 -, l’installazione, acquistata da un collezionista svizzero, sarà esposta per la prima volta in Italia da Martina Corbetta, dove sarà possibile immergersi nel mondo di Laurina Paperina, con un allestimento di carte, tele e un video time lapse dell’intera produzione dei Seven Deadly Sins.

Laurina Paperina_Seven Deadly Sins, 2018.
Ph: Cosimo Filippini

This post is also available in: Inglese